Autore: Marco Battistini

Inter-Napoli finisce 1-1: il pareggio come un passaggio del testimone in chiave scudetto. Un mezzo passo falso fisiologico, ma ora – in campo e sul calciomercato – non si può più dormire Apre Darmian sul finire della prima frazione, pareggia Juan Jesus – con il classico gol dell’ex – su un’altra dormita (dopo quelle di Madrid) della difesa nerazzurra. L’Inter si vede così rosicchiare due punti dai cugini del Milan, arrivando comunque alla pausa per le nazionali con un rassicurante +14 in classifica. Ecco perché, nonostante il mezzo passo falso, Inter-Napoli può essere letta come un passaggio del testimone in…

Continua a leggere

Nell’estate del 1997 insieme a Ronaldo arriva all’Inter un giovane uruguaiano: ecco perchè Alvaro Recoba era il mancino degli dèi Correva l’estate del 1997 quando sul pianeta Inter sbarcava Ronaldo, il miglior giocatore del mondo. Oltre al Fenomeno il già attrezzato pacchetto avanzato dei nerazzurri poteva contare sulle conferme di Bam Bam Zamorano, Ganz, Branca e sul reintegro – dopo i problemi al cuore – di Kanu. Un po’ sottotraccia arrivava anche uno sconosciuto uruguaiano dai tratti orientali. E, ci mettemmo ben poco a scoprirlo, dal sinistro armato. Alvaro Recoba nasce a Montevideo il 17 marzo 1976, cresce nel Danubio…

Continua a leggere

Atletico Madrid-Inter è già iniziata: Simeone, tecnico dei colchoneros, parla di vendetta. Ma nessuno ha dimenticato quel gol di 22 anni fa… Deve aver fatto davvero male alla Madrid biancorossa la – pesantissima – rete di Marko Arnautovic segnata tre settimane fa nell’andata degli ottavi di Champions League. Da allora infatti i colchoneros hanno rimediato una sola vittoria (2-1 al Betis) e uno striminzito pareggio contro l’Almeria – fanalino di coda della Liga ancora a secco di successi. Poi la disfatta di Bilbao in Coppa del Re e, ancora in campionato, la caduta al cospetto di un Cadice che non…

Continua a leggere

L’Inter passa anche a Bologna vincendo una gara sporca: questa squadra può davvero sognare in grande L’Inter “fa tredici”, vince a Bologna e cancella i fantasmi del recente passato. Per quanto ancora non pienamente rimarginata, la ferita del 27 aprile 2022 – nefasta serata che nei fatti consegnò lo scudetto ai cugini del Milan – viene quasi completamente lenita dalla decisiva zuccata di Bisseck. Il momentaneo +18 sulla Juventus seconda forza del campionato infatti, avvicina ancora di più gli uomini di Inzaghi alla tanto agognata seconda stella sfuggita non più tardi di due primavere fa. C’era una volta la Beneamata…

Continua a leggere

Compie oggi 49 anni l’ex giocatore dell’Inter Juan Sebastian Veron, l’elegante strega che incantato i tifosi nerazzurri Il 9 marzo 1975 – esattamente 67 anni dopo la Beneamata – nasceva a La Plata, capoluogo della provincia di Buenos Aires, uno dei piedi destri più educati che il pubblico di San Siro abbia potuto ammirare nella sua quasi secolare storia. Ha giocato per due stagioni con la maglia dell’Inter Juan Sebastian Veron, elegante strega che ha vestito anche le prestigiose casacche di Manchester United e Chelsea. Sulle orme del padre, proprio nella natìa “città delle diagonali” (una bella coincidenza per chi…

Continua a leggere

Domani pomeriggio si giocherà Bologna-Inter, una gara nella quale sarà vietato distrarsi. I felsinei infatti hanno già rimontato due volte i nerazzurri… Tra le tante statistiche che sanciscono il dominio nerazzurro sul campionato italiano troviamo particolarmente interessanti i soli 38 minuti in cui l’Inter ha giocato in condizione di svantaggio rispetto all’avversario. Una mezz’ora scarsa contro il Sassuolo e poche battute nelle trasferte di Torino e Roma (sponda bianconera e giallorossa). Una sconfitta, un pareggio e una vittoria. Abituata a tenere pallino del gioco tra i piedi e risultato stretto nelle mani, la Beneamata non sempre ha saputo ribaltare pienamente…

Continua a leggere

Inter Gran Riserva, la squadra di Simone Inzaghi assomiglia sempre di più ad un vino pregiato: migliora con il tempo, ma soprattutto con le seconde linee Si dice che il vino migliori invecchiando. La buona riuscita di ogni esame gustativo richiede poi il superamento di più fasi e la valutazione di diverse caratteristiche. Dall’enologia al calcio il passo è più breve di quanto si possa pensare. La terza Inter di Simone Inzaghi ha infatti tutti gli elementi per etichettarsi come Gran Riserva: età superiore alla media (esperienza) e una grandissima varietà di sapori – ossia soluzioni di gioco. Oltre, a…

Continua a leggere